Pokévision, il servizio esterno a Pokémon GO che permette agli utenti di visualizzare un mappa molto dettagliata con le posizioni di tutti i Pokémon, ha chiuso i battenti.

Gli sviluppatori di Pokémon GO hanno deciso di far chiudere Pokevision e tutte le altre app di terze parti simili. Il popolare sito web, che visualizza la posizione precisa dei Pokémon in Pokémon Go in una mappa, ha scritto questa mattina un messaggio sul proprio sito un comunicato stampa dichiarando l’inaccessibilità del loro servizio.

È stato poi pubblicato un secondo annuncio sulla loro pagina Twitter ufficiale:

Altre applicazioni simili a Pokevision hanno pubblicato messaggi simili, facendo capire che Niantic ha trovato il modo per limitare l’accesso a questi siti. Sono inoltre riusciti a bloccare la “fuoriuscita” di dati sensibili dai loro server che permettevano a questi siti web di determinare con precisione la posizione dei vari Pokémon.

John Hanke, CEO di Niantic, ha inoltre dichiarato che questo tipo di comportamenti risultano scorretti agli occhi degli allenatori “onesti”. Per questo la sua azienda farà di tutto per bloccare siti o app che permettono la geolocalizzazione dei Pokémon.

Il blocco da parte di Niantic di questi siti è avvenuto poche ore dopo l’aggiornamento del sistema di tracking di Pokémon GO. Ora infatti, invece di visualizzare le orme per indicare la distanza dei Pokémon (funzionalità che ha avuto sempre problemi), il nuovo sistema di tracking mostrerà i Pokémon presenti in un raggio di 70 metri, senza nessun ordine particolare.

Leggi  [Pokémon GO] Articuno è stato catturato?

Pokevision e simili sono servizi molto utili per tutti i giocatori di Pokémon GO. Proprio per questo vi terremo aggiornati su tutte le novità e le alternative in tempo reale. Rimanete connessi!